la murrina

un nuovo show room a Turate

Un recente rinnovamento dello show room nella storica sede di Turate de la murrina, marchio specializzato nella lavorazione del vetro soffiato secondo le tecniche della tradizione muranese.

La murrina spa, simbolo indiscusso di eccellenza nell’unicità dei prodotti in vetro “made in Murano”,  è protagonista del mondo dell’arredo e del design. Forte delle sue radici storiche e delle competenze di altissimo livello artigianale, si propone al mercato di alta gamma coniugando tradizione, design e tecnologia.

 

Tutto ha inizio negli anni ’60 a Murano, dove una piccola fornace gestita da un gruppo di maestri vetrai ha dato origine a quella che oggi è la murrina spa. 

L’attività di partenza era quella della realizzazione di pochi e prestigiosi oggetti in vetro soffiato ideati dagli stessi artisti proprietari della fornace. 

Nel 1974 la proprietà della piccola fornace viene trasferita a una famiglia milanese, già produttrice di articoli per illuminazione in vetro e metallo. 

L’azienda inizia ad essere gestita in modo più imprenditoriale da Simone Ceriani, e il marchio “la murrina” viene depositato in tutto il mondo. Le collezioni si ampliano e si arricchiscono. 

L’anno 2000 segna l’inizio della collaborazione con importanti designers e architetti che arricchiscono la produzione con collezioni di design contemporaneo, sempre realizzate secondo le antiche tecniche della soffiatura del vetro.

Nei 1500 mq “open space” in cui si sviluppa lo spazio espositivo è stato creato un percorso emozionale che permette di conoscere le novità e di rivivere tutte le collezioni in modo chiaro e razionale. Si è accolti da un atrio dalle pareti dipinte di nero, che lascia vedere in prospettiva gran parte dell’area espositiva. Qui il welcome è affidato a due progetti di grande impatto visivo ed emotivo: Belle Époque ed Eva.

Belle Epoque design Adriana Lohmann

Un periodo di grande vitalità, ricco di innovazioni e positività, in cui si conduceva una vita brillante e artisticamente intensa. E’ questa la Belle Epoque, il principio ispiratore che dà il nome alla collezione disegnata da Adriana Lohmann per la murrina.

Ma Belle Epoque non è un prodotto statico e ancorato alla storia: è un gioco trasversale tra epoche e ambienti diversi, tra design e fashion, dai richiami vintage ma dal design contemporaneo e minimalista.

Eclettismo è la parola chiave di questa collezione che prende vita dall’accostamento, in infinite varianti, di un modulo base realizzato in vetro di Murano.

Un quadrato e un rettangolo, addolciti dagli angoli smussati e da un pattern a rilievo, si uniscono e si moltiplicano tramite un bracciale gioiello, in metallo martellato. Elementi base molto semplici ma allo stesso tempo ricercati,  generano un chandelier che confronta sapori ottocenteschi con esigenze di modernità, in un lusso senza compromessi di forma e di materiali.

Belle Epoque è un prodotto dalle dimensioni generose, con un diametro di cm 120 e un’altezza di quasi 3 metri. I moduli quadrati e rettangolari sono in vetro di Murano trasparente, uniti da raccordi metallici colore oro.

Eva design Federico Visani

Secondo un’antica leggenda, il fiore della Calla, noto per la sua bellezza e il suo candore, ebbe origine nel giardino dell’Eden. Le lacrime della disubbidiente Eva, cacciata dal Paradiso,  caddero in terra e da esse nacque l’elegante fiore.

Per questa collezione, Federico Visani trae ispirazione proprio dal movimento di una lacrima cadente della prima donna, Eva, e dal primo colore del mondo: il verde.

Linee eleganti e sinuose tracciano il percorso disegnando gocce in movimento che diventano steli. Da ognuno di essi prende vita una calla, che si rivolge verso il cielo, in cerca della luce perduta. Nascono così un chandelier e una lampada da terra che, grazie all’abilità dei suoi maestri vetrai, la murrina trasforma in un capolavoro di eleganza e purezza. Eva è anche una donna moderna, desiderosa di conoscenza, di scoperta, di andare oltre l’effimero. Per questo strizza l’occhio alle nuove tecnologie: le corolle sono realizzate in fibra biodegradabile vegetale stampata in tecnologia 3D, con un’attenzione specifica alle problematiche ecologiche. Eva è disponibile in due varianti di colore per le parti in vetro, verde e azzurro, mentre sono previste tre varianti per le parti metalliche: verde, oro e argento.

Negli spazi più interni, la presentazione delle collezioni de La Murrina è invece giocata su un’alternanza di pannelli divisori in tonalità di colore più neutre, bianchi e grigi tortora, che esaltano in forme e riflessi dei modelli esposti. Un angolo particolare è riservato alla presentazione della collezione ROBERTO CAVALLI MURANO LUXURY GLASS, dove le invenzioni formali e cromatiche dello stilista  diventano preziosi oggetti realizzati con la maestria e la sensibilità proprie degli artigiani muranesi.

la murrina S.p.A.

Via Isonzo, 26, 22078 Turate (Co), Italia
Tel. +39.02.969.75.1

www.lamurrina.com/

Public Relations

Ogs srl - Marilena Puppi

Via Koristka 3, 20154 Milano

Tel. + 39 02 3450605 

info@ogs.it 

www.ogs.it

Fotografie: Maria Rosa Sirotti

Immagine: la murrina

Immagine: la murrina